artista indipendente e ribelle
a sistemi e costrizioni, crea in attento
e libero ascolto di percezioni e e mozioni,
che dall'esterno visibile e non
l'attraversano come un filtro.
Il suo lavoro si delinea da sempre
come una ricerca spirituale nella
dimensione esoterica che avvolge
il mondo, esplorando e colloquiando
con possibilità altre dell'uomo e
con simboli che lo significano.
Ogni opera si lega alla vita e ai
suoi aspetti più profondi, con
sguardi oltre nel sogno e nella
magia dell'essere, per testimoniare
che spirito e pensiero energizzano
la materia.
Anna Torriero interpreta e plasma
la visione di una realtà mai fissa
e determinata nel suo aspetto dato,
cercando di infrangerne la
superficie cangiante e ambigua per
svelare l'energia fluida della vita.
E lo fa invitando a prendere contatto
con le sue opere, soluzioni artistiche
liquide sempre aperte al mutamento di
stato, grazie all'ironico gioco di
calamite e terrecotte con cui il
pubblico interagisce.
Tra enigmatiche presenze, energie,
sogni,pensieri e materiali.
Così come le sue installazioni ,
che con un minimalismo concettuale
di soluzioni spaziali amplificano
la loro tensione spirituale
In materiali primari legati a
concetti di creazionee forza.
Ricordando "Questa notte ho
sognato Venezia"dove un ponte di
tronchi si specchia su vetro
mosso da colori volumetrici di
stracci, o gli energetici pannelli
di mattoni e smalto, con
mitologici richiami alla
terra.
Ferro e argilla come antichi e
rituali dolmen inneggiano allo
spirito e alla materia dell'essere.
OLGA GAMBARI 1998