nata a Roma dove ha frequentato
l'Istituto d'Arte applicata e nel
1981 ha conseguito il Diploma in Oreficeria;
e all'Accademia di Belle Arti nel 1985
e il Diploma in Scultura.

COLLEZIONI
SHANGAI - Le geometrie di questo ciclo di lavori
sembrano affidate al Caso,
la stessa entita' che pare governare
l'omonimo ed antico gioco.
Segmenti
curvilinei si innestano ad una struttura
ovoidale, intersecandosi tra loro
in un'architettura fluida e leggera
che rimanda al Gioco della Vita, lo
spettacolo osservato al microscopio
di un vetrino brulicante di organismi
unicellulari.

ASSENZE - Spesso l'archeologo, nel
riportare alla luce un tesoro, non puo'
che constatarne la frammentarieta'.
Sottratti all'oblio, i monili disposti
sul tavolo per essere catalogati mandano
bagliori metallici, ma le pietre preziose
incastonate in essi sono scomparse, la luce
ora non incontra ostacoli nel
rischiararne i recessi piu' nascosti.

TRATTI - Dal magma dell'argento fuso
emergono i volti: occupano lo spazio in
tutta evidenza, intense emozioni li
attraversano, sono testimoni di un evento
straordinario.